Alt

Decreto Agosto: pioggia di milioni per il Fondo nuove competenze

il 27 Ago 2020 - 10:48 AM
27 Agosto, 2020 - 11:00

Il decreto Agosto triplica il finanziamento al "Fondo nuove competenze" per la formazione dei lavoratori post COVID ma manca il decreto attuativo.

Il Decreto agosto  all'art. 4  ha rifinanziato e prolungato  la durata di azione del Fondo nuove competenze istituito presso l'ANPAL  già dal decreto Rilancio di maggio 2020.  Le risorse, che salgono da 230 a  ben 730 milioni di euro,  permetteranno  di finanziare nelle aziende iniziative formative  in orario di lavoro  al posto della riduzione dell'attività coperta da cassa integrazione, per consentire un miglioramento dei livelli di competenza dei dipendenti nell'ottica di eventuali riorganizzazioni delle mansioni e dell'organizzazione aziendale, con il fine ultimo di una migliore ripresa dell'attività dopo l'emergenza epidemiologica da COVID.

I programmi dovranno essere concordati  tra datori di lavoro e sindacati  attraverso specifici accordi contrattuali di secondo livello.

Beneficiari sono i datori di lavoro privati e i costi interessati saranno i costi delle ore di frequenza del personale nei percorsi stabiliti dagli accordi collettivi che saranno recuperati con il meccanismo dello sgravi contributivio.

Si tratta  di una iniziativa  di carattere eccezionale con orizzonte temporale per lo svolgimento  tra il 2020 e 2021 i cui costi  sono fatti rientrare nel Programma Operativo Nazionale SPAO (sistemi di politiche attive per l’occupazione) e  rispondono alle indicazioni fornite dalla Commissione europea nell’ambito della Coronavirus Response Investment Initiative. Potranno anche essere incrementati con ulteriori fondi FSE, dei Fondi Paritetici Interprofessionali e del Fondo per la formazione e il sostegno al reddito dei lavoratori (art. 12 del D.Lgs. n. 276/2003)

La gestione operativa è affidata da ANPAL  ma si attende ancora  il decreto ministeriale  relativo alla norma del dl rilancio con criteri e modalità di attuazione , che era previsto per il 19 luglio ma non è ancora stato emanato.